Addio a James Garner

James Garner è scomparso all’eta di 86 anni.

Beniamino sia del grande che del piccolo schermo, James Garner è diventato famoso a Hollywood per la sua partecipazione alla serie televisiva Agenzia Rockford negli anni ’70.

Nel corso della sua lunga ed invidiabile carriera,  Garner ha raccolto numerosi riconoscimenti, tra cui una nomination all’Oscar nel 1985 per la sua interpretazione in L’amore di Murphy, 2 Emmy Award, 2 Golden Globe e una meritatissima stella sulla Hollywood Walk of Fame.

Il debutto di James Garner risale al 1956 con La ragazza che ho lasciato, segnando l’inizio di una strepitosa carriera che lo ha visto diviso tra piccolo e grande schermo.

Sebbene il piccolo schermo gli abbia affidato subito dei ruoli di primo piano, il primo vero ruolo importante per il grande schermo arriva con la commedia Fammi posto tesoro (1963) con Doris Day.

Seguono altri grandi titoli come L’investigatore Marlowe (1969), Victor Victoria (1982) e Intrigo a Hollywood (1988), entrambi diretti da Blake Edwards.

A partire dagli anni ’90 i suoi impegni lavorativi si affievoliscono, ma contano sempre pellicole come Bagliori nel buio (1992), Maverick (1994) e Space Cowboys (2000) di Clint Eastwood, dove hai interpretato il reverendo-astronauta Tank.

L’ultimo ruolo importante di James Garner risale al 2004 con Le pagine della nostra vita.