House of the Dragon, scoppia la polemica dopo l’ultima puntata ma HBO si difende: «È voluto»

Ollie Upton / HBO House of the Dragon

L’ultimo episodio della serie HBO House of the Dragon è finito nell’occhio del ciclone per vie delle scene che, a detta di molti spettatori dello show, sarebbero troppo scure. La scelta estetica e fotografica è stata però difesa da HBO.

Dopo la messa in onda della puntata, alcuni spettatori hanno rilevato che alcuni passaggi dello show erano addirittura difficili da mettere a fuoco e da visualizzare per via della luminosità ridottissima delle sequenze. Alla regia dell’episodio, intitolato Driftmark, c’è Miguel Sapochnik, non nuovo a questo tipo di scenario: già in passato infatti aveva ricevuto simili reazioni per The Long Night, uno degli episodi in assoluto più noti e acclamati de Il Trono di Spade (anche in quel caso, il regista aveva asserito che si trattava di una scelta chiaramente dettata dal tono del racconto). 

In tanti sono arrivati a chiedere le scuse di HBO per una puntata che consisteva a loro dire “letteralmente in uno schermo nero”, ma la replica del network, come potete vedere nel tweet sottostante, non si è fatta attendere. Secondo HBO, ad ogni modo, meno dell’1% dei post sulla settima puntata riguardavano problemi di “illuminazione”. 

House of The Dragon è il primo spin-off legato alla serie cult Il Trono di Spade ed è ambientato 172 anni prima della nascita di Daenerys Targaryen, quindi ben prima delle vicende narrate nelle otto stagioni di Game of Thrones. Anche questa serie si basa sulla saga fantasy di George R. R. Martin, nello specifico sul romanzo Fuoco e sangue

E voi, che ne pensate della fotografia del settimo episodio? Anche voi avete protestato, o siete corsi semplicemente a verificare se l’illuminazione della vostra tv aveva per caso dei problemi? Ditecelo nei commenti!

Foto: Ollie Upton/HBO

Fonte: Variety

Leggi anche: House of the Dragon, pro e contro di Driftmark. I voti alla puntata 1×7

Fonte: Serie TV – Best Movie
Leggi ...