La regina degli scacchi: scovato un clamoroso errore a tema Marvel e DC!

Marvel DC La regina degli specchi
 
La storia della serie, infatti, è ambientata negli anni ’60, ma in una sequenza si nota un espositore di fumetti risalenti però a epoche più recenti. Il tweet è diventato virale grazie all’intervento di Patton Oswalt, che l’ha ricondiviso invocando scherzosamente una class action.

«Ieri sera stavo guardando La regina degli scacchi su Netflix – scrive l’utente – uno show fantastico tra l’altro, e ovviamente ho notato immediatamente questo espositore girevole. Questa scena dovrebbe svolgersi nel 1963, ma io vedo i fumetti di Avengers, Deathstroke e Spider-Man degli anni ’80 e ’90!».

Insomma, un’osservazione da vero nerd, ma anche un dettaglio che non poteva sfuggire a un occhio super attento! 

Scott Frank ha co-creato la serie in collaborazione con Allan Scott e ne è sceneggiatore, produttore e regista. Nel cast anche Marielle Heller, Thomas Brodie-Sangster, Moses Insgram e Bill Camp. ll titolo originale della miniserie (The Queen’s Gambit), proprio come quello del romanzo, allude al “gambetto di donna”, un’apertura scacchistica.

L’acclamata serie, molto apprezzata anche dalla critica, esplora la vita di una bambina prodigio degli scacchi, oltre che orfana, di nome Beth Harmon, interpretata da Anya Taylor-Joy, e segue le sue vicissitudini persone dagli otto ai ventidue anni (da metà degli anni ’50 a tutti gli anni ’60), mentre lotta contro la dipendenza da alcol e psicofarmaci nel tentativo di diventare grande maestro di scacchi.

E voi, cosa ne pensate di questo svarione? Lo avreste notato anche noi e soprattutto lo ritenete perdonabile? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti. 

L'articolo La regina degli scacchi: scovato un clamoroso errore a tema Marvel e DC! proviene da Best Movie.

Fonte: Bestserial – Best Movie
Leggi ...

shares