Sandman, nella seconda stagione ci sarà anche un fondamentale personaggio transessuale

sandman

Emergono i primi dettagli sulla confermata seconda stagione di The Sandman, serie Netflix che ha adattato con successo l’originale materiale a fumetti creato da Neil Gaiman. Proprio lui ha anticipato il debutto di un personaggio rivoluzionario per i tempi in cui sono uscite le storie originali.

Si tratta di Wanda Mann, personaggio transessuale comparso per la prima volta in Sandman #32 del novembre 1991, in A Game For You. Il quinto grande arco narrativo è infatti in larga parte dedicato alla sua identificazione come donna transgender. Nei fumetti fa particolarmente amicizia con Barbie, già comparsa con un ruolo minore nella serie Netflix interpretata da Lily Travers.

Durante un’intervista a Logo precedente alla conferma della seconda stagione, Neil Gaiman ha confermato così il debutto del personaggio in The Sandman 2: «Oh sì, assolutamente [ci sarà, ndr]. Se saremo abbastanza fortunati da fare una seconda stagione, Wanda avrà una grossa, grossa parte… Sarà molto divertente fare il casting per magnifici attori trans».

Per gli anni ’90, il personaggio di Wanda e le questioni relative alla sua identità sessuale erano decisamente innovative – ma ora i tempi sono cambiati e Gaiman stesso si augura che la piattaforma possa affrontare l’argomento con più cura e autenticità. «La mia più grande richiesta allo showrunner di Sandman per quando dovrà affrontare Game of You, è che ci siano uomini e donne trans nella stanza degli sceneggiatori – aveva detto nel 2020 l’autore, specificando – Non come consulenti, ma come scrittori».

Leggi anche: «Il peggior film mai scritto»: Neil Gaiman svela come ha sabotato il film di Sandman

Foto: MovieStills

Fonte: Logo via CBR

Fonte: Serie TV – Best Movie
Leggi ...